Egestas docet artes

Il pretesto è sempre quello..non c’è pretesto. Organizzi una cena, nei minimi particolari…a chi piace questo e a chi piace quello;

” sì, a mio fratello piace il pesce, almeno un piatto con il pesce, lo potete fare?”
” certo potete scegliere tra diverse varietà di pesce…”
“e la carne? Al nonno piace la carne, avete dei piatti con la carne?”
“Certo possiamo fare dei primi o dei secondi, alternare i piatti di carne a piatti di pesce…”
“Bene, però tua cugina non è allergica al lattosio? Avete dei piatti senza lattosio?”
” Possiamo fare dei piatti e dei dolci per diverse tipologie di intolleranze…”
” Ah c’è Franco che è celiaco, qualcosa senza glutine?”
” Sì facciamo dal pane ai dolci senza glutine, metto giù un menù e poi ci date un’occhiata?”
“Ok va bene”
Questa la sintesi un pò stringata del primo incontro per organizzare la cena di ieri sera… trenta persone, eterogenee, un menù vario e ricco di particolarità. Si inizia, sembra andare tutto per il meglio, ma ecco che Xenia rientra in cucina contrariata:
“C’è una signora vegetariana!”
“Eh che sarà mai, è capitata nel posto giusto!”
Non avevo preparato niente….
“Apriamo i frigoriferi” faccio un ordine perentorio; di solito faccio così, apro i frigor e guardo dentro come guardare dentro una vecchia cassapanca alla ricerca di un vecchio libro….il libro non lo trovo però trovo un sacco di altra roba dimenticata…cosi trovo qualcosa per da preparare alla signora vegetariana ( certo il titolo è pomposo, ma il piatto è veramente nato dalla necessità):

Tortino di porri e asparagi su sedano rapa fondente con granella di nocciole

Ingredienti:
1 sedano rapa
100 g di asparagi
100 g. di porri
1 patata lessata
una manciata di granella di nocciole
olio evo
sale e pepe
una grattugiata di scorza di limone

Procedimento

Lavate e pelate il sedano rapa e dopo averlo tagliato a fette sottili fatelo appassire in una padella con un filo di olio e un mestolo di acqua salata e la granella di nocciole. Nel frattempo affettate sottilmente i porri, togliete la parte legnosa all’asparago ( prendete l’asparago tra le mani e con un colpo deciso piegatelo, si spezzerà e voi dovrete eliminare la parte più dura) e tagliatelo a pezzettini. In una padella con dell’olio fate cuocere a fuoco basso le verdure aggiungendo man mano dell’acqua fio a che tutto resti morbido. Quindi regolate di sale, una grattugiata di scorza di limone e aggiungete una patata sbucciata a schiacciata… tenete da parte. Finite la cottura del sedano rapa a fiamma vivace facendo asciugare il liquido e brasando un poco la superficie della rapa.
Mettete la fatta di sedano con la sua granella in un piatto, appoggiate sulla sua superficie un coppapasta e riempitelo con il composto di asparagi e porri. Decorate con gocce di aceto balsamico e una spolverata di erba cipollina tritata. Servite subito. Ah, è piaciuto.

One thought on “Egestas docet artes

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...